ESORADIONET - Domenico Muratore

Franco Ciancio


Franco Ciancio e' nato il 15 agosto del 1967 a Sant'Onofrio, dove vive con la moglie Elisabetta e i due figli Giuseppe e Domenico. Impegnato da sempre nelle attivita' sociali - Presidente dell'Istituto Scolastico (2006-2012), Presidente dell'Associazione culturale e sportiva "Aurora Onlus" - ha ricoperto la carica di Sindaco e attualmente fa parte del Consiglio Pastorale Parrocchiale. Ha conseguito due lauree: una in Ingegneria Civile e l'altra in Gestione dei Rischi naturali; ha un Master di Secondo livello in Organizzazione, Management, Innovazione nelle Pubbliche Amministrazioni. Gia' Consigliere Provinciale dell'Ordine degli Ingegneri (2005-2013), e' stato nominato dal Presidente del Tribunale membro del Consiglio di Disciplina Territoriale. Ha ricoperto la carica di Presidente del Collegio dei Probiviri della Banca di Credito Cooperativo di Maierato (2005-2007) ed ha coordinato le attivita' relative al decentramento delle funzioni catastali per conto dei l'A.N.C.I. Calabria (2007-2008). Dopo aver svolto la libera professione e aver amministrato una societa' di informatica, dal 1999 lavora nella Pubblica Amministrazione con ruoli di funzionario apicale e dirigenziali. E' socio benemerito dell'Associazione Nazionale Insigniti Onorificenze Cavalleresche. Ha pubblicato per UrbaTerr due saggi tecnici: "Procedure Catastali e Cartografia Tecnica" (2003) e "Aspetti Estimativi per la Determinazione dell'indennita' d'Esproprio" (2003).

Franco Ciancio - Stin nel mondo di Arlok. Al di la' dei cancelli la liberta' e l'amore - Edizioni Il Cancello euro 12.


Il bel discorso a Stin si ritorse sulla lingua, bloccando l'uscita dei pensieri tanto da essere costretta a far una pausa, per poi riprendere e gioioso dire: "si, ... e' proprio cosi, ... semplicemente ... cosi; brava!" Stin si accorse, allora, del rossore del viso di Laura, ma continuo' lo stesso: "si, credo sia cosi; ma non solo. L'amore e' qualcosa d'inspiegabile con un solo esempio, ci vorrebbe una macchina che registrasse le immagini che attraversano i nostri cervelli, momento dopo momento; forse cosi si potrebbe percepire cosa significhi per ognuno amore. Non solo amore per una persona, ma anche per un fiore, per il cielo, per un gatto. Mi segui? " irruppe Stin, con voce sconsolata, come di chi conosce la risposta senza sentirla, e continuo': "... mi viene difficile esternare i sentimenti: alle volte penso siano inventati, altre volte credo di non esserne convinto. L'amore dovrebbe essere identificato come un fenomeno sociale e non messo..."