ESORADIONET - Domenico Muratore

  • ""
  •  ""
Esoradionet - La salute con le erbe.


Dove non devono essere raccolte.

1. Le piante non devono essere raccolte nei giardini cittadini.

2. Le piante non devono essere raccolte ai lati delle strade dove circolano veicoli, anche se si tratta di strade di campagna.

3. Non devono essere raccolte vicino a scarichi di acqua o vicino a fogne.

4. Non devono essere raccolte dove vi siano aziende agricole perchè esse, come nei tre casi su considerati, possono essere contaminate da polvere, da sostanze inquinanti, da anticrittogamici e concimi.


Dove devono essere raccolte.

1. in aperta campagna

2. nei boschi

3. nei prati lontani dal centro abitato.


Quando devono essere raccolte.

Le piante le cui sostanze attive vengono chiamate generalmente droghe, devono essere colte in un periodo particolare della giornata affinchè le sostanze che le compongono siano ricche di energia. Il mattino è il periodo più propizio per la raccolta ma deve essere asciutto perchè le piante bagnate di rugiada possono marcire. Se ciò che interessa è la radice o il bulbo o il rizoma della pianta e non la parte aerea, allora bisogna raccoglierla quando il terreno è asciutto e non bagnato dalla pioggia.


Il momento dell'anno più propizio.

Le radici, i rizomi, i tuberi ed i bulbi si raccolgono quando la pianta riposa, quindi in autunno inoltrato oppure all'inizio della primavera prima che cominci a vegetare. Le foglie, si raccolgono in primavera inoltrata. I fiori, si raccolgono all'inizio della primavera prima che si schiudano. Le erbe, ovvero le parti aeree delle piante si raccolgono prima o durante la fioritura. I frutti si raccolgono quando sono maturi. I semi si raccolgono poco prima che la pianta li lasci cadere. Le cortecce si raccolgono in primavera.


Consigli per la conservazione.

Se la droga non deve essere impiegata subito la si può essiccare. L'essiccazione deve essere iniziata subito dopo la raccolta. Si adagia la droga su un panno di tela grezza o su fogli di carta assorbente e la si depone in un luogo asciutto, al riparo della luce del sole e della polvere.